Cesare Attolini autunno-inverno 2017-2018

Il racconto di stile Cesare Attolini per l’autunno-inverno 2017-2018 esprime appieno tutti quei valori pregnanti, distintivi, che da sempre ne contraddistinguono indissolubilmente la matrice culturale. Quel saper fare che, di generazione in generazione, dalla creazione della prima giacca destrutturata, lungo i decenni detta poi “alla Napoletana”, per opera di Vincenzo Attolini nel 1930, si è nutrito di un patrimonio inestimabile di sapienze artigianali grazie al genio creativo del Maestro Cesare e a un’idea di eleganza senza tempo, ravvivata stagione dopo stagione da Massimiliano e Giuseppe Attolini.

Giunge al suo culmine e caratterizza tutta la collezione un significativo lavoro di ricerca, condotto a quattro mani negli ultimi anni proprio da Massimiliano e Giuseppe Attolini insieme ai loro più fidelizzati fornitori di inglesi, grazie al quale Cesare Attolini può vantare per questa stagione esclusive assolute in fatto di nobili, antichi, tessuti. Resi estremamente leggeri proprio da quella costruzione destrutturata che è sinonimo per antonomasia della maison partenopea.

Capo simbolo, un abito tra i tanti proposti, in pregiata lana. Ispirazioni provenienti da un immaginario iconico d’eleganza anglosassone. Toni del grigio opaco che incontrano punte di blu e beige chiaro, in un raffinatissimo pattern a quadretti tono su tono, quasi impercettibili. Tre pezzi. Giacca come da dettami di scuola Attolini, gilet con revers a scialle. Motivo d’eleganza, questo, riproposto con grande successo negli ultimi anni in chiave attualizzata.

Pochette dalle delicate microfantasie e cravatta con un delizioso motivo a rombi. Pantalone caratterizzato da microlavorazioni super sartoriali, uniche. Da notare il cinturino regolabile che, in piena coerenza con la tradizione sartoriale inglese e partenopea, consente di non indossare la cintura. Inevitabile far correre il filo dell’immaginazione al lavoro paziente dei sarti Cesare Attolini. Il lento manipolare di questo tessuto tanto nobile, impuntura dopo impuntura.

Protagoniste assolute, le giacche dal carattere sportivo. Tessuti esclusivi, preziosi, antichi appunto: Shetland, Tweed e Lana Cruda su tutti.
Armature corpose, tridimensionali, eppur rese leggere, impalpabili indosso e al tatto, dalla costruzione destrutturata, neanche a dirlo, realizzata come da dettami sedimentati di generazione in generazione.
Fantasie a quadri, Principe di Galles, Pied de Poule.
Tonalità vive, dalle diverse cromie del verde – ma piene di personalità, ci si intenda! – a quelle meno banali del grigio, passando per cromie piene di verve del bordeaux e del ruggine che lasciano il segno.

 

La banalità è bandita, così come il rincorrere alle futili tendenze del momento.
Resta semplicemente il gusto distintivo di casa Cesare Attolini, che come sempre dà il meglio di sé nel capospalla.
Classico e contemporaneo, allo stesso tempo. Iconico, perché capace di resistere alle tipicità di ciascuna epoca e delle sue mode, declinando in ogni creazione la propria idea di stile.
Lungo questo solco, non a caso, gli abiti sono caratterizzati da un raffinato understatement. Micro disegni, gessati. I toni del grigio e del blu la fanno da padrona. Pura eleganza senza tempo. Alle giacche monopetto si affiancano quelle doppiopetto, ricche di personalità.

 

Spiccano per la loro leggerezza, il comfort e, allo stesso tempo, l’impeccabile vestibilità i cappotti. Completamente sfoderati e destrutturati. Tinta unita, Principe di Galles, Pied de Poule, piccoli quadri. Unici per alcuni piccoli vezzi dal sapore antico.
Il dna Cesare Attolini non poteva che permeare anche la linea di outwear.
Modelli classici, impreziositi dall’impiego di tessuti e fantasie a quadri e Principe di Galles, tipicamente impiegati per le celebrate giacche.
Unicum assoluto e esclusivissimo, un piumino in lana e cashmere imbottito non semplicemente con piuma d’oca bensì con preziosi fiocchi di cashmere.

 

Un’eleganza che esprime tutta la sua verve abbinando alle giacche una linea di maglieria dalla personalità ricca, tridimensionale. Dal carattere giovanile e da una morbidezza al tatto pari alla lievità che si prova indossandole. Per nulla ridondante.
Colori classici resi unici da intrecci che colpiscono l’occhio per le trame dal carattere scultoreo si accostano a colori più vivaci. Colli alti, a scialle, a giro, da abbinare ciascuno a tipologie differenti di giacca o da indossare semplicemente in abbinamento a pantaloni dal carattere più sportivo.
Molteplici e pregevoli gli inserti realizzati con lavorazioni d’alta sartoria, soprattutto in pregevole suede.

Si fanno notare i pantaloni cinque tasche completamente fatti a mano. Carattere sportivo, micro fantasie e motivi a quadri. Colori caldi.

Le camicie, sobrie, da poter abbinare alle giacche sportive così come agli abiti dal sapore più formale, si affiancano a cravatte in lana e cashmere, caratterizzate da motivi più classici così come da micro fantasie più grintose e sportive.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close