ALTAROMA Luglio 2019: Rome is my Runway #2

Sempre impegnata nella promozione della migliore creatività italiana, Altaroma introduce una nuova iniziativa a questa edizione estiva della Settimana della Moda di Roma, ponendo sotto i riflettori i brand locali: Rome Is My Runway presenterà due speciali sfilate collettive con i designer provenienti dalla regione Lazio: un’importante occasione grazie alla quale i brand possono mostrare le loro collezioni alla Capitale.

Il titolo del progetto, nonché slogan dell’evento, è l’emblema del ruolo fondamentale che la città eterna riveste nell’ispirare, grazie al suo inesauribile fermento creativo, i giovani stilisti che, lasciandosi travolgere dal suo fascino profondamente eclettico, propongono una moda intrisa di suggestioni, tradizione e contrasti.

A supportare l’immagine di una capitale intesa come scrigno ricco di spunti e creatività a cui poter attingere continuamente, un cortometraggio realizzato da Francesca Pietrogrande ed Anna Lottersberger e prodotto da Willy the Whale dal nome “DI ROMA E DI MODA”, sarà proiettato all’apertura delle sfilate.

Il film racconta una Roma senza veli, in tutte le sue stridenti contraddizioni: una città ammaliante, romantica, ricca di fascino, ma al contempo caotica e scomposta. Dalle immagini emerge un luogo caratterizzato da un intreccio di differenti stili che armoniosamente convivono tra loro: oltre alle bellezze mozzafiato, agli scorci, ai luoghi magici intrisi di storia, cultura e tradizione, affiorano poi con amarezza i punti di debolezza, la decadenza e l’arretratezza della città.

Accanto a questo racconto di monumentalità e caos, si affianca un racconto più intimo e confidenziale, che spia i laboratori e gli atelier, dove si tramandano – e si rilanciano – tecniche tradizionali e formule segrete del fare moda a Roma. Qui, gli artigiani, lontano dal caos e da sguardi indiscreti, sono all’opera nella creazione di manufatti preziosi che incarnano i valori del bello e del ben fatto.

A Roma la cultura dei luoghi si fonde con il sapere delle mani, e il vissuto urbano si intreccia con un tessuto produttivo d’eccellenza. Questo cortometraggio va quindi inteso come il capitolo introduttivo di un grande racconto sulla moda a Roma, dove è proprio la convivenza contorta tra grandiosità, confusione ed eccellenza artigianale a nutrire la creatività della sua straordinaria generazione contemporanea di designer e stilisti.

AROMA 30
Aroma 30 è un marchio che progetta i capi seguendo una filosofia seasonless, con capsule collections affiancate ai pezzi continuativi del brand. La manifattura è affidata a piccoli laboratori locali, dove ogni capo è realizzato su richiesta del cliente finale attraverso l’e-commerce o con appuntamento in studio. Lo sviluppo delle ultime capsule è legato ad un concetto di sostenibilità: tinture naturali realizzate a mano con piante tintorie e spezie, utilizzo di tessuti up-cycled e metodi di lavorazione no-waste.

ITALO MARSEGLIA
Italo Marseglia vuole essere un pionieristico brand di demi-couture che riporti in auge il know-how che la tradizione sartoriale italiana trasmette sposando le necessità del mercato odierno. L’attenzione alle tematiche ambientalistiche ne fanno un brand moderno che con l’upcycling crea prodotti di altissima qualità e fattura. Dal 2016 porta avanti il brand che porta il suo nome e che si sta sviluppando in diversi mercati esteri dal Giappone agli USA.

ROI DU LAC
L’ispirazione per Roi du Lac proviene dall’amore che i fondatori Marco Kinloch e Antea Brugnoni hanno per l’Italia e il loro stile di vita. Roi du Lac è un brand italiano, con un nome francese e un’eredità scozzese che presenta ora una collezione di abbigliamento e di accessori. I disegni a tinte pastello dipinti a mano da Marco si trasformano in stampe originali indossate da chi possiede uno stile elegante e una passione per la qualità 100% made in Italy. Ogni collezione racconta una particolare storia dei viaggi di Marco e Antea nei paesi che più li hanno colpiti.

GALL
Justin Gall è un designer americano che combina i suoi punti di forza nei suoi studi di fisiologia umana, arte, design grafico e design per creare il mondo moderno di GALL. Lui rappresenta un raro tipo di designer, orgoglioso di fare tutto da solo. Tutto è sotto il suo controllo dal suo design modulare, alle sue stampe e grafiche astratte, al prodotto finito e ad in ogni lookbook, scatti e post editing. Il brand è nato nel 2014 dai suoi fondatori Justin Gall e Chiara Nardelli Gall, nata e cresciuta a Roma. Sono una squadra di due persone, partner e combattenti laterali nella vita e negli affari.

MORFOSIS
Alessandra Cappiello, fashion designer romana e fondatrice del marchio Morfosis, è fin da giovane mossa da uno spiccato talento che la porta a sfilare nelle maggiori capitali della moda internazionale, come Parigi, Tokyo e Milano. Mossa dagli studi classici e influenzata dall’arte, in particolar modo dalla nonna pittrice Anna Grauso, concepisce il vestito come forma di sintesi perfetta tra ispirazione e indossabilità. Nel suo passato importanti collaborazioni con star internazionali come la cantante Madonna, Katia e Marielle Labeque e la violista Viktoria Mullova.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close