Pitti Uomo 97: Lardini

L’ispirazione della collezione autunno-inverno 2020-2021 proviene da un viaggio, dove l’uomo Lardini percorre sulla carrozza di un treno la “gran via Siberiana”, indossando nobili cappotti in esclusivo filato jersey Harris Tweed, o lunghi soprabiti in lana, alpaca e mohair. Fuori dal finestrino scorrono bianche distese innevate, steppe dai toni beige e verde militari, animali selvatici e grandi laghi. La palette di colori, per lo più naturale, viene arricchita da accenti di viola e melograno.

Tra i capispalla viene introdotto un cappotto in linea con le attenzioni sostenibili, realizzato in “carta tessuta”, filato creato con l’Abaca (piantagione che ha un impatto ambientale molto limitato), che permette di mantenere comunque struttura e performance.

Si affiancano capi come il trench termonastrato in tessuto tecnico bicolore, il Peacoat realizzato in lane esclusive, e il Parka con fodera interna raffigurante il lago Bajkal.

Le giacche e gli abiti vengono proposti in fantasia principe di Galles e micro fantasia, nel velluto 2000 righe, jersey, piquet in lana e tela di lambswool. Tessuti che ritroviamo nella loro forma più nobile per la linea Sartoria; abiti sontuosi in velluto broccato e velluto liscio, che richiamano i colori dei rivestimenti nelle carrozze di prima classe; il beige e il grigio chiaro delle steppe per blazer in cashmere doppio petto; cappotti ampi che ricordano naturalmente i colori dei lupi siberiani; flanelle pesanti e ingiallite dal tempo donano un fascino retrò alla collezione.

La superficie ghiacciata del lago Bajkal e il volto del lupo siberiano sono le due illustrazioni principali riprodotte sui capi di maglieria. Le atmosfere intense che regalano i due soggetti vengono lavorate ad intarsio su maglie in pura lana merino, come il dolcevita aperto e sormontato sul davanti. Non mancano avvolgenti cardigan in baby alpaca e giacche maglia dal taglio sartoriale.

Novità di questa stagione il modello Oslo, un pantalone più ampio con fondo 28 cm, in lana micro check o in velluto a costa 500 righe. Comodi e confortevoli velluti a costa francese, dai bianchi candidi ai viola o melograno, selezionati per i modelli a doppia pince. Pantaloni proposti in lana tinto capo frost, che conferiscono un aspetto vintage al capo, o in velluti lisci effetto “surface”; tessuti che ritroviamo anche nella linea Denim 01, arricchita per la sua seconda stagione di un nuovo jeans modello cargo.

La camiceria completa la proposta di capi per la collezione autunno-inverno, introducendo il nuovo “tecno fabric”, tessuto con alte performance a livello di comfort, traspirabilità e anti stropiccio. Ad affiancare i classici ci sono proposte in velluto, denim, flanelle, e alcuni modelli con stampe esclusive di “paesaggi transiberiani”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.